Stesura di Piani  di Protezione CivileUn piano di emergenza può definirsi come una serie di proce­dure da affidare ad identificabili persone, per affrontare un disastro o un allarme. Convenzionalmente, i piani di emergenza si suddividono in piani di soccorso (Relief Plan, attivati da perso­nale residente all’esterno dell’area minacciata o colpita dal disastro) e piani di autoprotezione (Self Safety Plan, attivati da personale residente all’interno dell’area). Esistono numerose metodologie per la redazione di quest’ultimo tipo di  piani, che possono  avere diversi livelli di complessità, di estensione territoriale e di livello di manovra (intesa come concatenamento di operazioni svolte da differenti soggetti).

Tutti i piani di emergenza scaturiscono dall’interpolazione di tre griglie di analisi: la vulnerabilità territoriale, la vulnerabilità sistemica e la disamina delle risorse disponibili.  Tutte le valutazioni, e quindi la redazione del piano, devono comunque essere confacenti alle norme impartite per la valutazione, pianificazione e gestione dell’emergenza.

Stesura di Piani di Protezione Civile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi